Fotografica

Da Milano al Villaggio Crespi d`Adda in bicicletta

In una bella giornata di giugno Ettore, Mario e Sandro si avventurano con le loro biciclette sulla ciclabile del Naviglio Martesana alla volta del Villaggio Crespi. Dalla Cassina dei Pomm, all`angolo di via Melchiorre Gioia, inizia la pedalata sulla pista ciclopedonale che si snoda lungo il lato destro del Naviglio Martesana attraversando parchi e Centri abitati.

Dopo circa 36 Km., al termine di un percorso sterrato, si attraversa l`Adda su di un ponticello che consente il passaggio solo a pedoni e biciclette, ed eccoci al Villaggio Crespi, patrimonio dell`Unesco. Crespi, l`industriale del cotone e dei filati, aveva costruito, sulle sponde dell`Adda, lo stabilimento che sarà operativo fino ai preimi degli anni 2000. A monte dello stabilimento, sorge il villaggio caratterizzato da abitazioni , distribuite su strade parallele, dei dipendenti.

Quelle degli operai si susseguono in prima fila, tutte hanno il loro orto ed i servizi autonomi, mentre le abitazioni dei dirigenti e dei direttori sono ville di pregevole architettura e sono dislocate nella parte più alta del villaggio. Di fronte all`ingresso dello stabilimento, su un`altura, è posta la chiesa, mentre più a Sud il camposanto. Un vero e proprio paese : c`erano i negozi, il cinema, la piscina,l`ambulatorio, il dopolavoro, il parco giochi, insomma non mancava nulla. Attualmente è una frazione del Comune di Capriate e consta di 400 abitanti.

Accedi