Notizie

Il mirtillo rosso previene l'influenza

Studio italiano: il mirtillo rosso previene l'influenza

I risultati di questa scoperta sono stati pubblicati nella prestigiosa rivista internazionale 'Frontiers in Microbiology'

L'estratto di mirtillo rosso Oximacro permette di prevenire l'influenza. E' la scoperta del gruppo di ricerca di Virologia del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell'Università di Torino, in collaborazione con Biochimica e Fisiologia Vegetale. I risultati di questa scoperta sono stati pubblicati nella prestigiosa rivista internazionale Frontiers in Microbiology. L'estratto di mirtillo rosso Oximacro, prodotto dall'azienda Biosfered Srl (già spin off accademico dell'Universita di Torino) e caratterizzato dal contenuto di proantocianidine di tipo A più elevato sul mercato mondiale afferma il professore Massimo Maffei, presidente e ceo di Biosfered.

Questa caratteristica, risultato di ricerca e sviluppo tutta italiana, ha già permesso di dimostrare in passato l'elevato potere di Oximacro come antibiotico nei riguardi di Escherichia coli uropatogena e come antivirale per le infezioni da Herpes simplex di tipo 1 e 2 Le proantocianidine, in particolare quelle dimeriche con legami di tipo A (PAC-A2), presenti nell'estratto di mirtillo rosso Oximacro hanno la capacita di inibire in vitro la replicazione dei virus dell'influenza A e B conferma il Giorgio Gribaudo, ordinario di Microbiologia e virologo del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell'Università di Torino. In particolare, Oximacro interagisce con l'ectodominio dell'emoagglutinina (HA), una glicoproteina presente sulla superficie del virus dell'influenza e necessaria per l'adesione e l'ingresso nelle cellule ospiti, provocando la conseguente perdita di infettività virale.

Fonte: Frontiers in Microbiology

Associazione Mosaico Onlus

Associazione di volontariato ed, al tempo stesso, un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) che si ispira ai principi della dignità della persona e del diritto alla salute.

Chi Siamo

Accedi