Notizie

Coronavirus e animali domestici: ecco alcuni consigli da seguire

Una delle situazioni più controverse che si sono create a causa della pandemia da coronavirus è quella legata agli animali domestici. Le persone che hanno in casa gatti o cani infatti, vorrebbero essere certi che per loro non esista nessn rischio di contagio e le domande si susseguono anche sui social. Ecco dei consigli sulle azioni da mettere in atto per la loro e la nostra protezione.

Il rischio di contagio degli animali domestici

Attualmente il rischio di contagio da coronavirus negli animali domestici non è provato, così come la possibilità che possano essere dei possibili portatori del virus all’uomo. Per evitare qualunque rischio, sopratutto nella convivenza tra bambini e animali domestici, sono comunque raccomandate una serie di azioni e norme igieniche facilmente eseguibili da parte di tutte le persone.

La prima azione è quella della pulizia del pelo, da eseguire insieme a quella della cute dell’animale; per cani e gatti sono consigliati dei bagni con clorexidina, un agente antimicrobico molto efficace che difende gli animali dai microorganismi nocivi. Un’operazione che molti veterinari stanno da tempo suggerendo ai proprietari degli animali domestici e che dovrebbe essere attuata anche in periodi nei quali non esiste il contagio da virus.

Una serie di utili consigli di prevenzione

Per evitare agli animali domestici di sviluppare una patologia “dermatologica”, la prima priorità è quella di effettuare una costante spazzolatura in modo da eliminare i peli superflui e nello stesso tempo controllare che non ci siano parassiti come le zecche o le pulci.

Per quanto riguarda il bagno, la soluzione migliore è quella di farlo ogni 2 settimane, operazione che serve anche a ridurre l’odore sgradevole dell’animale. Naturalmente questa cadenza può subire variazioni in base all’ambiente nel quale vive l’animale domestico, alla sua razza ed anche alla lunghezza del pelo.

La migliore alleata per il contrasto di virus e di batteri è comunque la clorexidina, e la soluzione migliore è quella di utilizzare uno shampoo che ne contiene una percentuale del 4%. Giornalmente si devono igienizzare sia il pelo che le zampette, specialmente al ritorno da una passeggiata all’aria aperta e questo può essere fatto utilizzando delle apposite salviette, anche in questo caso umidificate con clorexidina.

fonte: Atuttonotizie

Associazione Mosaico Onlus

Associazione di volontariato ed, al tempo stesso, un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) che si ispira ai principi della dignità della persona e del diritto alla salute.

Chi Siamo

Accedi